Presentati i primi risultati del censimento ISTAT delle Istituzioni No Profit

Il Censimento generale dell’industria e dei servizi 2011 ha l’obiettivo di rappresentare in maniera puntuale e dinamica il mondo del no profit, oltre che delle imprese, e delle istituzioni pubbliche, offrendo un contributo alle decisioni di politica economica e alla governance di tre importanti settori della vita del Paese.

I primi risultati hanno dato conto della struttura settoriale, dimensionale e territoriale delle imprese, istituzioni pubbliche e istituzioni no profit, con un confronto storico dei censimenti economici italiani del 2011 e del 2001.
 
I dati raccontano un mondo in continua evoluzione, ecco qualche numero:

• al 31 dicembre 2011 le istituzioni no profit (INP) attive in Italia sono 301.191, con una crescita pari al 28% rispetto al 2001
• rappresentano il 6,4% delle unità giuridico – economiche attive in Italia e il 3,4% degli addetti (dipendenti) impiegati
• Indipendentemente dalla loro dimensione occupazionale le INP costituiscono, in alcuni settori, la principale realtà produttiva del Paese, per esempio nel settore delle attività artistiche, sportive, di intrattenimento e di divertimento il numero di INP attive (146.997) è superiore a quello delle imprese (61.527) e delle istituzioni pubbliche (252).

Per una lettura integrale dei risultati http://censimentoindustriaeservizi.istat.it/

#FondazioneBracco Segui Fondazione Bracco
su Instagram

#FondazioneBracco Segui Fondazione Bracco su Instagram