Fondazione Bracco ha prodotto nel 2015 “Cenerentola”, nuovo balletto che riprende un celebre titolo del repertorio coreutico, messo in scena dalla Scuola di Ballo di Accademia Teatro alla Scala su musiche di Sergej Prokof’ev, con coreografia del Direttore della Scuola, Frédéric Olivieri. 

Lo spettacolo ha aperto il programma del Piccolo Teatro nell’ambito della rassegna Expo in Città 2015, in seguito va in scena sia nel Nord Italia che all’estero. 

Alla messa in scena sono stati chiamati allievi ed ex allievi dell’Accademia Teatro alla Scala da tutti i dipartimenti: sarti, scenografi, parruccai, truccatori, parrucchieri, fotografi.

Per Diana Bracco, Presidente della Fondazione Bracco che dal 2012 è al fianco dell’Accademia come Socio Fondatore, “favorire la crescita culturale e, al contempo, offrire ai giovani l’opportunità di sviluppare i propri talenti, risponde appieno alla mission della Fondazione che nasce per formare, promuovere e diffondere espressioni della cultura, della scienza e dell’arte anche quali mezzi per il miglioramento della qualità della vita e della coesione sociale”

Sono diverse le partiture musicali su cui sono state create sin dall’Ottocento innumerevoli versioni di questo titolo, ispirato alla fiaba di Perrault. Frederic Olivieri ha scelto la partitura di Prokof’ev e il libretto di Nicolai Volkov, datati 1941-’44, mantenendo uno stile fiabesco e romantico, che ben si addice alla giovane età degli interpreti.

Rispetto alla prima versione del balletto, firmata da Rostislav Zakharov per il Bolshoi di Mosca nel 1945, la Cenerentola in scena allo Strehler differisce per alcune parti: in due anzichè in tre atti, il Principe compare in due scene già nel primo atto e le danze di carattere durante il suo viaggio alla ricerca di Cenerentola si limitano a quella spagnola e a quella araba. 

La partitura risponde alla tradizione coreutica dell’epoca, che vuole una varietà di danze classiche e popolari, passi a due, variazioni, valzer, mazurche. 

Il carattere di ciascun personaggio è tratteggiato attraverso temi musicali che seguono le vicende narrate nella storia: cosi Cenerentola è caratterizzata da tre diversi temi, il primo che sottolinea il senso di oppressione e solitudine, il secondo la speranza in un futuro più roseo e il terzo l’innamoramento e la gioia della serenità raggiunta.

Una curiosità: in omaggio al tema dell’Esposizione Universale, prioritaria a Milano nel 2015, gli allievi, assemblando oggetti che raffigurano frutta e ortaggi, compongono un volto che ricorda una delle opere più famose dell’Arcimboldo.

  • A che punto siamo
    22 aprile 2017

    Cenerentola arriva, sulle punte, al Teatro alla Scala per una data unica

    Sabato 22 aprile 2017 alle 14 gli allievi della Scuola di Ballo e dell’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala, sotto la direzione di David Coleman, interpretano per la prima volta insieme al Teatro alla Scala il balletto Cenerentola

    Realizzato nel 2015, il balletto giunge nella sala del Piermarini dopo aver conosciuto un grandissimo successo in Italia e all’estero.

    Il balletto è il frutto di un lavoro corale di allievi ed ex allievi dell’Accademia, chiamati a misurarsi chi sul palcoscenico, chi nella realizzazione di scenografie, costumi, trucco e acconciatura. Uno spettacolo in cui si traduce in concreto l’impegno di giovani che studiano duramente per diventare quegli artisti e quei professionisti che animeranno il teatro di domani.

    In scena oltre 100 allievi della Scuola di Ballo, mentre in buca 76 elementi compongono l’organico dell’orchestra. Dietro le quinte, 60 ragazzi fra scenografi, sarti, truccatori e parrucchieri, parruccai, fotografi.

    Dal 13 al 22 dicembre 2016

    Cenerentola balla a Milano per dieci giorni

    Dal 13 al 22 dicembre, per dieci rappresentazioni, la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala torna al Teatro Strehler di Milano per il consueto appuntamento natalizio. Quest’anno sarà la fiaba di Cenerentola, affidata alla coreografia del Direttore della Scuola Frédéric Olivieri, su musiche di Sergej Prokof’ev, ad incantare il pubblico. Il balletto, realizzato nel 2015 su commissione della Fondazione Bracco, dopo il debutto proprio al Teatro Strehler, ha ottenuto un grandissimo successo in Italia e all’estero.

    Per Diana Bracco, Presidente della Fondazione Bracco che dal 2012 è al fianco dell’Accademia Teatro alla Scala come Socio Fondatore, “favorire la crescita culturale e, al contempo, offrire ai giovani l’opportunità di sviluppare i propri talenti, risponde appieno alla mission della Fondazione che nasce per formare, promuovere e diffondere espressioni della cultura, della scienza e dell’arte anche quali mezzi per il miglioramento della qualità della vita e della coesione sociale”.

     

    7 maggio 2016

    Il balletto Cenerentola arriva in Polonia

    Dopo il grande successo ottenuto al Teatro Fraschini di Pavia, sabato 7 maggio la Cenerentola, commissionata dalla Fondazione Bracco e interpretata dagli allievi della Scuola di Ballo dell'Accademia, su coreografia di Frédéric Olivieri e musica di Prokof'ev, approda al Centrum Spotkania Kultur di Lublino in Polonia.

    2 aprile 2016

    Il balletto Cenerentola a Pavia, all'interno della stagione Danza del teatro Fraschini

    Martedì 12 aprile 2016 alle 21 la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala va in scena al Teatro Fraschini di Pavia, secondo appuntamento all’interno della Stagione di Danza del teatro pavese, con la Cenerentola, balletto su musiche di Sergej Prokof’ev, realizzato su commissione della Fondazione Bracco. 

    Balletto Cenerentola

    Martedì 12 aprile 2016 ore 21.00

    presso Fondazione Teatro Fraschini

    Corso Str. Nuova, 136 - 27100 Pavia

    Aprile - Maggio 2015

    Il balletto Cenerentola apre il programma della rassegna "Expo in Città"

    Dal 29 aprile (giornata internazionale della danza) al 3 maggio 2015 la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala torna sul palcoscenico del Piccolo Teatro di Milano – Teatro Strehler con una nuova produzione di un celebre titolo che appartiene al repertorio coreutico, Cenerentola, su musiche di Sergej Prokof’ev, affidato alla coreografia del Direttore della Scuola, Frédéric Olivieri. Lo spettacolo, con cui il Piccolo Teatro apre il programma della rassegna “Expo in Città 2015” inserita nel semestre Expo, è una nuova commissione della Fondazione Bracco che dal 2012 promuove, come Socio fondatore, numerose iniziative a sostegno dell’Accademia scaligera.

  • Press & Downloads