• Il progetto

    2019

    Il Grande Organo del Duomo di Milano, straordinario capolavoro di arte e della meccanica, è a rischio. Con 15.800 canne (di cui la più alta misura oltre nove metri mentre la più piccola misura pochi centimetri) e 180 registri, questo gigante tecnologico è il più grande organo d’Italia e il secondo in Europa. Per restaurarlo, è nata “15.800 note per il Duomo di Milano”, una campagna di raccolta fondi lanciata dalla Veneranda Fabbrica.

    L’adesione al progetto della Veneranda Fabbrica del Duomo assomma tutte le caratteristiche peculiari dell’impegno culturale di Fondazione Bracco: lo stretto legame tra arte e ricerca scientifica, la dimensione multidisciplinare dell’intervento, la condivisione di conoscenze a diversi livelli, il sostegno alla capacità tutta italiana di innovare nella tradizione. Anche in questo caso infatti, come già avvenuto per preceduti iniziative, il contributo della Fondazione si concentrerà in particolare sugli aspetti scientifici del restauro, con un focus sulla campagna di analisi diagnostiche impiegate per analizzare lo stato di conservazione dei materiali lignei di casse rinascimentali, antoni e apparati decorativi.

    https://www.duomomilano.it/it/infopage/15800-note-per-il-duomo/26/  

  • Le voci dei protagonisti


    05.03.2019

    Diana Bracco alla conferenza stampa "15.800 note per l'Organo del Duomo di Milano"

    “Da milanese ho risposto con entusiasmo all’appello di Monsignor Gianantonio Borgonovo e del Presidente Fedele Confalonieri, un amico cui mi unisce una vera passione per la musica, e spero che tanti cittadini seguano il nostro esempio aderendo alla campagna di raccolta fondi”, ha affermato Diana Bracco, Presidente di Fondazione Bracco, al lancio dell’iniziativa.

    “La manutenzione della nostra cattedrale è una sfida continua, che ha bisogno del contributo di tutti. Il rapporto tra la mia Famiglia e la musica è molto forte e sentito: il nostro Gruppo ha sostenuto innumerevoli iniziative a favore della musica negli anni. Siamo Fondatore Sostenitore del Teatro alla Scala, e abbiamo un legame speciale con un’altra eccellenza della Milano che cresce, l’Accademia del Teatro alla Scala. Perciò il progetto di dare nuova voce al Grande Organo del Duomo ci ha subito conquistato. Il nostro Duomo, con il Teatro alla Scala, sono è il simbolo di Milano, patrimonio del saper fare lombardo, sia artistico sia tecnico”. 

#FondazioneBracco
Segui Fondazione Bracco
su Instagram