Il progetto multistakeholder Kiriku – A scuola di inclusione si colloca a Baranzate, comune alle porte di Milano, e si propone di creare, durante l’arco di tre anni, una comunità educante, attraverso l’arricchimento dei servizi educativi e sanitari, l’ampliamento delle opportunità di apprendimento informale e il coinvolgimento di tutta la comunità nella cura delle famiglie più fragili.

Baranzate è una realtà urbana peculiare, che presenta elementi distintivi nella composizione del tessuto sociale: è infatti il secondo comune in Italia per concentrazione di migranti residenti (33% su 11mila abitanti), in rappresentanza di ben 72 etnie, il cui 70 % è concentrato nel quartiere Gorizia. In questo contesto sociale stratificato vi sono alcune significative carenze di risorse e servizi, che contribuiscono a renderlo un difficile territorio di periferia. Baranzate ha urgente necessità di interventi integrati che possano garantire alla popolazione più giovane l’accesso a risorse utili per la crescita. Basti pensare che il 36% delle famiglie con bambini minori di 6 anni presenta uno o più fattori di fragilità sociale, 40 famiglie tra quelle che accedono ai servizi all’infanzia sono in uno stato di povertà relativa, 6 versano in condizione di povertà assoluta.

In quest’ottica il progetto, in continuità con quanto già avviato nella stessa area con “Oltre i margini”, intende valorizzare il bagaglio culturale di ciascuna etnia come punto di partenza per una reale inclusione, attraverso il richiamo simbolico alla sapienza popolare della favola di Kiriku, diffusa nell’Africa Occidentale.
L’azione è mirata, inoltre, a diffondere una cultura sanitaria di base e a promuovere reti di prossimità tra cittadini con i medesimi bisogni, così da rafforzare nel tempo e rendere sostenibili i risultati di progetto. Si pone anche l’obiettivo di favorire l’apprendimento e la partecipazione culturale, attraverso strumenti didattici ed esperienze formative, e di valorizzare le diverse tradizioni attorno al tema della cura dell’infanzia di cui ciascuna etnia è portatrice.

Kiriku – A scuola di inclusione, è stato selezionato tra i vincitori dall’Impresa Sociale Con i Bambini nell’ambito del bando contro la povertà educativa rivolto a minori dagli 0 ai 6 anni ed è promosso da una nutrita alleanza di partner, portatori ognuno di una specifica competenza. Al fianco del capofila Associazione La Rotonda e della Fondazione Bracco operano il Centro Diagnostico Italiano, il Comune di Baranzate, l’Istituto Comprensivo “Gianni Rodari” di Baranzate, il Museo Poldi Pezzoli e la Parrocchia “Sant’Arialdo”, con il Politecnico di Milano-TIRESIA che curerà lo studio di impatto.