• Il progetto

    2016

    L'iniziativa nasce dalla volontà di promuovere il welfare di comunità, sperimentando nuove attività e servizi che trovano espressione nelle reti locali. Il sistema di welfare tradizionale non riesce a far fronte alla complessità attuale, una possibile risposta è incentivare e valorizzare le idee di imprenditoria sociale che prendono le mosse dal territorio, da una dimensione locale, e così facendo diventano veicolo di rigenerazione. 

    Il concorso si rivolge a tutta Italia: i migliori progetti di welfare di comunità, oltre a un premio in denaro, saranno incubate da PoliHub, l'incubatore del Politecnico di Milano, e da Campus Goel, l'incubatore di idee etiche e innovative in Calabria. Generare impatto sociale, creare occupazione in soggetti svantaggiati e/o vulnerabili, fare uso di tencologia e essere economicamente sostenibili, sono i principali requisiti. Quattro gli ambiti: agricoltura sociale, turismo sociale, welfare culturale e servizi alla persona. 

    Il contributo di Fondazione Bracco si focalizza proprio sul coinvolgimento di Campus Goel, che offre opportunità di formazione e strade nuove per affrontare il problema della disoccupazione giovanile, pari a poco meno del 70% in Calabria. La regione è un territorio ricco di potenzialità umane, culturali e ambientali ma con logiche di sopraffazione che ne limitano fortemente l'espressione. Coerentemente alla lettura inclusiva che Fondazione Bracco porta avanti attraverso più progettualità, il bando di concorso pone l'accento sulla promozione di un'imprenditorialità sostenibile quale leva concreta di crescita e sviluppo.

    I principali numeri di "Welfare che Impresa", che vede il contributo scientifico di AICCON e Politecnico di Milano - TIRESIA: 70 partecipanti tra associazioni, cooperative sociali, startup innovative a vocazione sociale e imprese sociali; 50 idee progettuali in gara; 32 anni l'età media dei partecipanti e 57% la partecipazione femminile. 

    Per maggiori informazioni: http://welfarecheimpresa2016.ideatre60.it/

     

     

    NEWS ED EVENTI
    14/12/2016

    I vincitori del bando Welfare che impresa: Smart Donor e Bed and Care

    Smart Donor e Bed and Care sono le idee progettuali vincitrici del progetto “Welfare, che impresa!” il concorso, promosso da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco e UBI Banca, che ha premiato i due migliori progetti – ripettivamente per il Sud Italia e per il Nord e Centro Italia - negli ambiti dell’agricoltura sociale, del turismo sociale, del welfare culturale e dei servizi alla persona.

    01/12/2016

    Premiazione Concorso Welfare che impresa

    Il concorso per idee progettuali “Welfare, che impresa!”, promosso da Fondazione Bracco, Fondazione Italiana Accenture e UBI Banca con il contributo scientifico di Aiccon e Politecnico di Milano - Tiresia, è giunto alla fase finale: i 6 finalisti si sfidano in una sessione di pitch davanti alla Giuria che avrà il compito di decretare le due organizzazioni vincitrici, una proveniente dal Sud Italia, l'altra dal Nord-Centro.

    Un’opportunità per conoscere da vicino interessanti progetti che vogliono rigenerare il welfare di comunità, obiettivo del concorso.

    Coordina l'evento Alessandro Rimassa, Direttore TAG Innovation School.

    Per saperne di più sul concorso clicca qui

    Il PROGRAMMA dell'evento

    24/06/2016

    Il concorso "Welfare che impresa" arriva in Calabria

    Appuntamento il 28 giugno con il concorso "Welfare, che impresa!" a Catanzaro, ospitato dalla Regione Calabria.

  • A che punto siamo
    08.06.2016

    Presentazione del concorso Welfare che impresa

    Fondazione Bracco con Fondazione Italiana Accenture e UBI Banca hanno presentato il bando di concorso "Welfare, che impresa! Startup sociali a servizio della comunità",  l'8 giugno dalle 13.30 alle 15.30 presso Accenture, via M. Quadrio 17, Milano. 

    L'iniziativa nasce dalla volontà di promuovere il welfare di comunità, questo perchè il sistema tradizionale non riesce a far fronte alla complessità attuale. Una possibile risposta è quella quindi di incentivare e valorizzare le idee di imprenditoria sociale che prendono le mosse dal territorio, da una dimensione locale, e così facendo diventano veicolo di rigenerazione. 

    I promotori hanno quindi organizzano un momento di confornto proprio sulla necessità di un ripensamento del sistema di welfare in grado di far fronte ai cambiamenti sociali, culturali e demografici della nostra epoca. L’evento è stato occasione per presentare il bando di concorso per idee “Welfare, che impresa!” che promuovono insieme e dedicato a supportare i migliori progetti di welfare di comunità.

    Per saperne di più sul concorso clicca qui

    Il programma dell'evento

    28.06.2016

    Presentazione a Catanzaro del concorso Welfare che impresa

    Fondazione Bracco con Fondazione Italiana Accenture e UBI Banca hanno presentato il bando di concorso "Welfare, che impresa!” presso la Cittadella Regionale di Catanzaro, ospiti dell’Assessorato alla Scuola, Lavoro, Welfare e Politiche giovanili della Regione Calabria. L’evento è stata un’opportunità per parlare di welfare con alcuni protagonisti del terzo settore del Sud Italia.

    L'iniziativa nasce dalla volontà di promuovere il welfare di comunità, questo perchè il sistema tradizionale non riesce a far fronte alla complessità attuale. Una possibile risposta è quella quindi di incentivare e valorizzare le idee di imprenditoria sociale che prendono le mosse dal territorio, da una dimensione locale, e così facendo diventano veicolo di rigenerazione. 

    Per saperne di più sul concorso clicca qui

    Il programma dell'evento

    14.12.2016

    Selezione dei vincitori e premiazione Concorso Welfare che impresa

    Il concorso per idee progettuali “Welfare, che impresa!”, promosso da Fondazione Bracco, Fondazione Italiana Accenture e UBI Banca con il contributo scientifico di Aiccon e Politecnico di Milano - Tiresia, è giunto alla fase finale: i 6 finalisti si sfidano in una sessione di pitch davanti alla Giuria che avrà il compito di decretare le due organizzazioni vincitrici, una proveniente dal Sud Italia, l'altra dal Nord-Centro.

    Un’opportunità per conoscere da vicino interessanti progetti che vogliono rigenerare il welfare di comunità, obiettivo del concorso. Coordina l'evento Alessandro Rimassa, Direttore TAG Innovation School.

    Il PROGRAMMA dell'evento

    14.12.2016

    I vincitori: "Smart Donor" e "Bed and Care"

    CATEGORIA SUD ITALIA: SMART DONOR della startup Moodika

    Soluzione innovativa web e mobile per la gestione delle attività dei donatori di sangue e per l’ottimizzazione delle risorse degli operatori del settore. L’appartenenza alla community si fonde con la programmazione della raccolta del sangue: il Donatore può programmare, gestire e condividere le proprie attività; l'Operatore può informare, premiare e ringraziare i donatori.

    www.smartdonor.it

     

    CATEGORIA NORD - CENTRO ITALIA: BED AND CARE della startup Bed and Care

    Un progetto per aiutare gli operatori turistici professionali a rispondere in modo sistematico alle richieste dei viaggiatori con esigenze speciali offrendo, in tutta Italia attraverso una piattaforma digitale, servizi di assistenza alla persona e di noleggio ausili. La mission è dare vita ad un modello di turismo assistito e accessibile ottimizzando e rendendo più fruibile l’offerta turistica esistente.

    www.bedandcare.com

     

  • I risultati

    I principali risultati del bando Welfare che impresa

    70

    partecipanti tra associazioni, cooperative, startup e imprese sociali

    56%

    di partecipazione femminile

    160K

    euro per le 2 startup vincitrici tra premio in denaro, finanziamento e incubazione

#FondazioneBracco
Segui Fondazione Bracco
su Instagram