Una mostra straordinaria dedicata ai fratelli Pollaiolo, una delle esposizioni più importanti realizzate dal Museo Poldi Pezzoli, con il sostegno di Fondazione Bracco in qualità di Main Partner, a Milano dal 7 novembre 2014 al 16 febbraio 2015.

Focus dell'evento espositivo sono le quattro Dame riferibili alla mano di  Antonio e Piero del Pollaiolo che, per la prima volta nella storia, sono state riunite in un unico percorso espositivo, di cui protagonista è il celebre Ritratto di Dama, fra i maggiori capolavori della ritrattistica fiorentina della seconda metà del Quattrocento e simbolo della Casa Museo milanese.

Accanto alla dama cittadina vengono riuniti per la prima volta nella loro storia gli altri tre ritratti attribuiti nel tempo ai fratelli Pollaiolo, grazie a importanti prestiti da istituzioni nazionali e internazionali: la Gemäldegalerie di Berlino, il Metropolitan Museum of Art di New York e la Galleria degli Uffizi di Firenze. Queste opere, forse appartenenti al genere del “ritratto nuziale”, sono anche un mezzo privilegiato per la rappresentazione della società di fine Medioevo: vi sono raffigurati vesti, tessuti, gioielli capaci di raccontare la vita della società dell’epoca.

“Questi splendidi ritratti femminili interpretano in modo straordinario lo spirito del Rinascimento, culla del genio e del saper fare italiano”, afferma Diana Bracco, Presidente della Fondazione Bracco.

L’esposizione dei fratelli Pollaiolo presenta inoltre una serie di dipinti, sculture, disegni, incisioni, oreficerie e ricami di grande qualità, a testimonianza dell’ampiezza e della complessità del talento di Antonio del Pollaiolo e della sua bottega. I temi dell’alto artigianato, dell’eccellenza del made in Italy e del femminile sono il corollario dell’esposizione, che ha appassionato un pubblico nazionale e internazionale anche in occasione di Expo Milano 2015

 

  • A che punto siamo
    12 gennaio 2015

    Giornata di studi sulle tecniche esecutive e sul lavoro delle botteghe dei Pollaiolo

    Martedì 13 gennaio 2015 il Museo Poldi Pezzoli, nell'ambito della mostra "Le dame dei Pollaiolo. Una bottega fiorentina del Rinascimento" (visitabile fino al 16 febbraio 2015), realizza presso le Gallerie d'Italia una giornata di studi dedicata all'opera e alle tecniche dei fratelli Piero e Antonio del Pollaiolo.

    La giornata sarà l'occasione per ascoltare dati significativi sulle tecniche esecutive, sui materiali, sulle differenze stilistiche e sul lavoro delle botteghe dei due fratelli: vere e proprie scoperte, alcune dal sapore rivoluzionario, emerse durante il lavoro di analisi e studio in preparazione della mostra. I risultati degli studi sono tuttora inediti, il workshop è quindi un'occasione unica per ascoltare gli esperti, nazionali e internazionali, su un tema tanto caro agli amanti dell'arte italiana e non solo. 

    Fondazione Bracco, Main partner dell'esposizione dedicata ai Pollaiolo, da sempre è attenta ai legame tra arte e scienza, e ha dedicato recentemente un incontro di approfondimento proprio all'apporto della diagnostica applicata ai beni culturali

     

    25 novembre 2014

    Incontro: Le dame dei Pollaiolo. Nascita di una mostra e importanza della tecnologia

    Per raccontare la genesi della meravigliosa mostra, che trae origine da approfondite ricerche scientifiche e propone selezionatissime opere di grande qualità provenienti dalla bottega dei fratelli fiorentini, Fondazione Bracco, Main Partner dell'esposizione, dedica uno degli appuntamenti del proprio ciclo di incontri a "Le dame dei Pollaiolo. Nascita di una mostra e importanza della tecnologia", martedì 25 novembre 2014 alle 18.30 presso il Teatrino di Palazzo Visconti a Milano.

    Annalisa Zanni (Direttore del Museo Poldi Pezzoli), Cecilia Frosinini (Opificio delle Pietre Dure) e Jill Dunkerton (The National Gallery, London) raccontano con la moderazione di Marco Carminati (Il Sole 24 Ore - Domenica) la mostra, indagando il ruolo giocato dalladiagnostica applicata ai beni culturali, nello scoprire i segreti delle creazioni dei fratelli Pollaiolo, nel riconoscimento dei materiali, nelle tecniche delle differenze di mano  e nella matrice stilistica, che ha reso la bottega una delle più famose dell'epoca, consacrandola poi alla Storia.

    9 settembre 2015

    Conferenza stampa

    Dal 7 novembre 2014 al 16 febbraio 2015 il Museo Poldi Pezzoli organizza, con il sostegno di Fondazione Bracco, unamostra eccezionale, ideata intorno al simbolo della casa museo di Via Manzoni: il prezioso Ritratto di Dama di Piero del Pollaiolo, fra i maggiori capolavori della ritrattistica della seconda metà del Quattrocento.

    Protagonisti della mostra sono i quattro splendidi ritratti femminili, riferibili ad Antonio e Piero del Pollaiolo, riuniti per la prima volta nella loro storia uno accanto all’altro. Insieme alla dama del Poldi Pezzoli vengono presentati gli altri dipinti di donna attribuiti ai fratelli, provenienti da importanti istituzioni internazionali: la Galleria degli Uffizi di Firenze, la Gemäldegalerie di Berlino e il Metropolitan Museum of Art di New York. Queste opere, forse appartenenti al genere del “ritratto nuziale”, sono anche un mezzo privilegiato per la rappresentazione della società di fine Medioevo: vi sono raffigurati vesti, tessuti, gioielli capaci di raccontare la vita della società dell’epoca.

     

  • I risultati
    4

    ritratti di Dama, per la prima volta riuniti

    + 50K

    visitatori

    1^

    mostra per affluenza nella storia del Museo Poldi Pezzoli

  • Press & Downloads