Si è inaugurata il 12 settembre 2013 al National Air and Space Museum di Washington la mostra sul "Codice sul Volo degli Uccelli” di Leonardo da Vinci, sostenuta da Fondazione Bracco sempre attenta ai rapporti tra arte e tecnologia.

Dal 13 settembre al 22 ottobre 2013 sarà possibile ammirare questo straordinario documento, creato nel 1505 circa, che mostra l’interesse di Leonardo per il volo dell’uomo attraverso l’esplorazione dei voli e del comportamento degli uccelli.

Il Codice, di proprietà della Biblioteca Reale di Torino, include schizzi e descrizioni di apparecchi e di principi aerodinamici relativi al volo meccanico, anticipando così di circa quattro secoli l'invenzione dell'aeroplano.

Il "Codice sul Volo degli Uccelli" è in mostra nella galleria dedicata ai Fratelli Wright. 

Postazioni interattive permettono ai visitatori di sfogliare virtualmente le 18 pagine del Codice. Un modello dell’ornitottero aereo che s’innalza battendo le ali, tratto da un disegno di Leonardo, sarà esposto all’ingresso della mostra.

“Portare il Codice del Volo di Leonardo da Vinci a Washington nel 2013, mentre celebriamo l’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti e i 50 anni di collaborazione tra Italia e Stati Uniti nello Spazio, significa far dialogare Rinascimento e modernità, tradizione e innovazione” – ha dichiarato l’Ambasciatore d’Italia a Washington, Claudio Bisogniero – “non vi potrebbe essere luogo più adatto del prestigioso Air and Space Museum per ospitare un’opera unica, dedicata al volo, e per ammirare il genio scientifico di Leonardo”.