Jobiri.com, Italia Non Profit, Tripmetoo, Local To You e AGRIshelter sono i vincitori della seconda edizione del concorso Welfare che Impresa!, dedicato all'imprenditorialità sociale e al welfare di comunità, promosso da Fondazione Bracco, Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco, Fondazione Snam, Fondazione Golinelli e Ubi Banca, con il contributo scientifico di Aiccon e Politecnico di Milano.

I vincitori sono stati premiati in conclusione del convegno "Generare nuovo welfare" martedì 16 gennaio 2018 presso la sede di Fondazione Corriere della Sera, occasione per approfondire valore, impatti e scenari di sviluppo delle imprese impegnate nel Terzo Settore.

Diana Bracco, presidente di Fondazione Bracco, ha premiato Jobiri.com, consulente di carriera digitale a disposizione di centri per l'impiego, università, scuole, istituzioni, che offre, grazie a tecnologie proprie di intelligenza artificiale, un ecosistema integrato di servizi curando il processo complessivo di ricerca del lavoro: dalla definizione del proprio obiettivo, alla formazione, all'individuazione di offerte profilate sulla base delle esigenze e competenze individuali.

Abbiamo chiesto a Jobiri.com di spiegare la sua ricetta di innovazione, eccola qui in tre punti.

1) Percorso di consulenza digitale di accompagnamento al lavoro: chi si affida a Jobiri entra in un ecosistema integrato di servizi. 

Jobiri è un consulente di carriera digitale disponibile 24 ore su 24 che offre tutti i più evoluti strumenti di accompagnamento al lavoro in un'unica soluzione online. Come un coach di carriera in carne ed ossa, aiuta a definire obiettivi lavorativi, a trovare offerte lavorative in Italia e all’estero, permette di costruire curriculum e lettere di motivazioni efficaci in meno di 15 minuti e consente di allenarsi ai colloqui con video interviste simulate, il tutto comodamente da tablet, pc o cellulare. Jobiri è l’arma segreta di disoccupati, diplomati e laureati che intendono accelerare l’ingresso o il reingresso nel mercato del lavoro e di tutte quelle istituzioni che ambiscono a rendere finalmente digitali, più accessibili, efficaci e capillari i servizi per il lavoro. Contribuendo a ridurre il periodo di inattività lavorativa, non solo si permette di generare più velocemente reddito, abbattere la spesa pubblica in sussidi ma si restituisce dignità e un futuro alle persone.

2) Intelligenza artificiale per accelerare l’ingresso nel mercato del lavoro: con l’utilizzo di tecnologie proprie di AI Jobiri è in grado di migliorare efficacia del CV e di individuare soluzioni su misura.
Jobiri si spinge oltre la fornitura integrata di strumenti di carriera: la tecnologia sviluppata permette addirittura di evolverli. Grazie infatti a complessi algoritmi di intelligenza artificiale proprietari, Jobiri è in grado di comprendere, analizzare e valutare i curriculum realizzati dai candidati e di contribuire a migliorare l’efficacia tramite suggerimenti personalizzati e automatici sulla base delle principali 15 variabili prese in considerazione da selezionatori ed esperti HR nella fase di selezione.
Riuscendo ad interpretare automaticamente il background del candidato, Jobiri propone offerte lavorative e corsi in linea al profilo dei candidati così che a seconda del livello di impiegabilità ciascuno possa trovare immediatamente l’opportunità "su misura" di cui è in cerca o colmare gap o lacune che gli impediscono di inserirsi in azienda. Gli algoritmi di machine learning permettono inoltre alla piattaforma di imparare costantemente e dato il crescente numero di utenti, di raffinare sempre più i propri risultati offrendo un servizio sempre più personalizzato e quindi più efficace.

3) Servizi alla persona a partire dalla scuola superiore: i servizi di Jobiri si rivolgono a una popolazione trasversale, non solo a diplomati e laureati in cerca di un impiego ma anche alle scuole superiori per supportarle nei percorsi di alternanza scuola lavoro, esperienza cruciale di crescita e indirizzo sulla futura professione.

Jobiri è stato progettato per accompagnare trasversalmente non solo diplomati o laureati alla ricerca di un impiego ma anche per supportare gli studenti degli istituti scolastici nei percorsi di alternanza scuola lavoro affinché possano essere aiutati a riflettere sul proprio futuro professionale e possano acquisire competenze chiave in materia di impiegabilità. L’esperienza di alternanza si espande secondo strumenti e logiche votate alla creazione di percorsi virtuosi di comprensione e accesso efficace al mercato del lavoro. Inoltre la piattaforma permette di far acquisisce una dimensione digitale alle attività di alternanza che possono essere proposte dopo l’orario scolastico per non far perdere ore di lezione e al contempo permette di monitorare anche distanza i progressi e le attività svolte dagli studenti direttamente dal corpo docente.

Per scoprire di più http://www.jobiri.com/ 

  • Il progetto

    Concorso per Startup sociali "Welfare, che impresa!" 2017 - Seconda edizione

    Dopo il successo dello scorso anno, torna "Welfare, che impresa!", il concorso che premia il welfare di comunità proposto da startup sociali!

    Leggi tutto