Green Idea Technologies, Pigmento e Agricolus sono le tre startup vincitrici del bando “Start to Be Circular” promosso da Fondazione Bracco, Fondazione Giuseppina Mai di Confindustria e Banca Prossima. La premiazione è avvenuta nel contesto del Startup Italia Open Summit, lunedì 18 dicembre.

Pigmento e Green Idea Technologies si aggiudicano un premio complessivo di 10mila euro a cui, insieme ad Agricolus, si aggiunge un percorso di incubazione presso Speed Mi Up, l’incubatore dell’Università Bocconi, di Camera di Commercio di Milano e del Comune di Milano, comprensivo dei servizi di formazione, tutoring e consulenza. Oltre a possibili finanziamenti, per un valore massimo complessivo di 90.000 euro. É questo il premio ricevuto dalle startup vincitrici della seconda edizione di “Start To Be Circular” (#Start2BeCircular), iniziativa nata per promuovere la transizione a favore di una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative.

Proprio nella convinzione che giovane impresa e impegno in economia circolare siano i due assi su cui puntare per un futuro sostenibile, Fondazione Bracco ha portato il bando Start To Be Circular all’Open Summit di StartupItalia! 2017, il grande evento italiano dedicato a startup e innovazione, con il workshop tematico “Save this planet”, svoltosi il 18 dicembre 2017 al Palazzo del Ghiaccio di Milano, per approfondire l’impatto economico delle imprese green sul mercato e presentare le migliori startup italiane protagoniste di Start To Be Circular.

Tra i finalisti la giuria, composta dai promotori e dai partner del bando, ha individuato le candidate più innovative, solide e internazionali, premiando Pigmento, azienda che deriva coloranti naturali da scarti della produzione agricola; Green Idea Technologies, che valorizza nel mercato informatico prodotti rigenerati, ricondizionati e riciclati e Agricolus, ecosistema di applicazioni cloud per l’agricoltura di precisione. Una menzione speciale non prevista assegnata dalla giuria in forza della scalabilità del progetto e delle ricadute sociali è stata assegnata a Street Work – Avanguardia Longboard, progetto imprenditoriale che intende trasformare gli oratori in incubatori.

La seconda edizione di “Start To Be Circular”, promossa da Fondazione Bracco, Fondazione Giuseppina Mai di Confindustria e Banca Prossima, con il supporto di Comune di Milano, Speed Mi Up, Fondazione Italiana Accenture e Federchimica, è stata lanciata lo scorso giugno con l’obiettivo di premiare le migliori startup nell’ambito dell’economia circolare. La giovane impresa è una leva fondamentale di progresso, che oggi non può prescindere dall’attenzione alle risorse, anche e soprattutto attraverso nuovi processi produttivi caratterizzati dal riutilizzo delle materie prime.

Al bando si sono candidate 125 startup da 16 regioni italiane, con un aumento notevole rispetto all’edizione dello scorso anno a dimostrare una crescente consapevolezza del mondo imprenditoriale. Le imprese rappresentano per lo più i settori del digital, food, fashion&design e riuso e riciclo dei materiali, l’età media dei giovani partecipanti è 32 anni, quasi il 36% di partecipanti donne.
Start To Be Circular si inserisce nell’ambito del “progettoDiventerò”, iniziativa pluriennale di Fondazione Bracco per accompagnare i giovani di talento nel loro iter formativo e professionale, promuovendo percorsi innovativi di consolidamento del legame tra il mondo accademico e quello del lavoro.

  • Il progetto

    Seconda edizione del bando Start To Be Circular dedicato all'economia circolare

    Fondazione Bracco, in occasione del World Environment Day, lancia la seconda edizione del bando Start To Be Circular dedicato all'economia circolare e alla giovane imprenditorialità. Parole chiave: sostenibilità, riuso e innovazione. Obiettivo: promuovere la transizione verso una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali che impattino su importanti fasi del ciclo economico-produttivo.

    Leggi tutto