Venerdì 4 ottobre 2019 alle 12.00 a Baranzate si tiene la Posa della prima pietra dello Spazio InOltre, un vecchio capannone che diventerà, grazie a un'impresa collettiva, un luogo di produzione culturale, cittadinanza attiva e servizi per la città.

Un vecchio rimessaggio industriale, una pietra venuta da lontano, un progetto di comunità. La storia di InOltre è nuova, ma ne contiene molte altre, e già appartiene a tutti. Si tratta di un esperimento di rigenerazione sociale basato su accoglienza, solidarietà e multiculturalità. 

Intervengono Mons. Mario Delpini,  Arcivescovo di Milano, Don Paolo Steffano, Parroco di Sant’Arialdo, Diana Bracco, Presidente Fondazione Bracco, Paolo Barilla, Fondazione 13 marzo, Samantha Lentini, Associazione La Rotonda, Anna Frey, Architetta.

Il progetto InOltre, nato dal sodalizio tra Associazione La Rotonda e Fondazione Bracco, è sostenuto anche da altre importanti istituzioni come la Fondazione tredicimarzo di Paolo Barilla, Fondazione Cariplo e l’Opera San Francesco di Milano. All’iniziativa hanno creduto anche Mapei, Boston Consulting Group e Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus

 

  • Informazioni utili

    Venerdì 4 ottobre 2019, ore 12.00

    Baranzate | Via Fiume, 2

     

  • Il progetto

    InOltre: uno spazio di inclusione e cura, un luogo di imprenditorialità sociale in periferia

    Il progetto InOltre ha l’obiettivo di creare un nuovo "centro" nella città di Baranzate, dedicato a cultura, servizi e imprenditorialità sociale. Per sostenere una nuova fase di crescita, in cui la comunità sia protagonista e generatrice del proprio percorso di cambiamento, e proiettare oltre i confini del quartiere un modello di rigenerazione basato su accoglienza, solidarietà e multiculturalità.

    Leggi tutto

  • Press & Downloads

#FondazioneBracco
Segui Fondazione Bracco
su Instagram