La mostra "Una vita da scienziata" presenta volti e professionalità di alcune delle scienziate del progetto #100esperte, nato per valorizzare l’expertise femminile in settori percepiti ancora come dominio maschile. Il percorso fotografico inaugura il 15 gennaio 2019 a Milano, presso il CDI - Centro Diagnostico Italiano (via Saint Bon 20), per partecipare all'inaugurazione ISCRIVITI QUI.

Biologhe, chimiche, farmacologhe, ingegnere, astrofisiche, matematiche, chirurghe, paleontologhe, informatiche sono solo alcune delle professioni, condotte ai massimi livelli, delle scienziate ritratte dal celebre fotografo Gerard Bruneau, autore eclettico e sensibile artista. Osservare ogni ritratto è come attraversare una soglia, che dà accesso ad ambienti protetti, privati, a spazi di ricerca e pensiero. Sono i luoghi di lavoro delle esperte: laboratori, università, ambulatori, in cui ogni giorno donne e uomini si impegnano per spostare i confini della conoscenza.

La mostra fotografica, ideata e realizzata da Fondazione Bracco, ha l'obiettivo di avvicinare il grande pubblico al volto femminile della ricerca e allo stesso tempo a rappresentare la scienza come bellezza, accessibilità e, perché no, divertimento. Per contribuire alla costruzione di una società paritetica, in cui il merito sia il discrimine per carriera e visibilità, nel 2016 è nato il progetto “100 donne contro gli stereotipi” da un’idea dell’Osservatorio di Pavia e dell’Associazione Gi.U.Li.A. in collaborazione con Fondazione Bracco e con il supporto della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. 

  • Informazioni utili

    CDI-Centro Diagnostico Italiano I Milano, via Saint Bon, 20 I 16 gennaio – 30 giugno 2019
    Orario: lun-ven 7-19 e sabato 7-18 I Ingresso libero

  • Il progetto

    100 donne contro gli stereotipi: un progetto per dare voce alle esperte italiane

    Numerose ricerche nel mondo dell'informazione dimostrano che le donne sono raramente interpellate dai media in qualità di esperte. A spiegare e interpretare il mondo sono quasi sempre gli uomini: nell'82% dei casi secondo i risultati nazionali del Global Media Monitoring Project 2015. Il progetto 100 donne contro gli stereotipi ha l'obiettivo di incrementare la presenza nei media e nella società civile delle voci delle professioniste, partendo dai settori di sapere con una disparità di genere più accentuata.

    Leggi tutto