La mostra "Dame, stampe e stravaganze" inaugura mercoledì 31 maggio 2017 alle 18.30 al Centro Diagnostico Italiano (via Saint Bon 20, Milano). L'esposizione è il frutto di un progetto di alternanza scuola - lavoro tra Museo Poldi Pezzoli, Liceo Artistico Boccioni e Fondazione Bracco, che del Museo Poldi Pezzoli è da anni Corporate Member.

Grazie a un sapiente lavoro di avvicinamento da parte dei docenti, i ragazzi hanno interpretato alcuni dei più celebri capolavori del Museo, tra cui Ritratto di donna di Piero del Pollaiolo e Gondole sulal laguna di Francesco Guardi, a partire da alcuni particolari, che sono stati amplificati, stilizzati e posti in dialogo in modo del tutto nuovo.

I ragazzi di 3B, al primo anno dell'indirizzo grafico, hanno potuto apprendere le tecniche della stampa da matrici incise nel linoleum e della serigrafia. Utilizzando la prima tecnica, gli studenti hanno realizzato ciascuno il proprio lavoro, acquisendo competenze progettuali, tecniche ed esecutive. Attraverso l’esperienza della stampa serigrafica, invece, le singole parti si ricompongono in un’opera grafica a più mani, nell’immagine simbolo del Museo Poldi Pezzoli, la Dama del Pollaiolo, in una stravagante interpretazione del celebre ritratto.

Il progetto di alternanza  scuola - lavoro è nato nell'ambito dell'attenzione di Fondazione Bracco per i giovani talenti, con il progettoDiventerò la fondazione favorisce infatti il loro ingresso nel mondo del lavoro, tramite iniziative di supporto molto diversificate per ambiti di intervento, percorsi formativi, borse di studio e premi.

 

  • Informazioni utili

    CDI - Centro Diagnostico Italiano

    Milano, via Saint Bon 20

    Mostra aperta dal 31.05.2017 al 30.10.2017

    Ingresso libero con orario

    lun / ven 7 - 19

    sabato 7 - 18

    Inaugurazione mercoledì 31 maggio 2017, ore 18.30

     

  • Il progetto

    Ciclo mostre al Centro Diagnostico Italiano – Anno 2017

    Nel 2017 Fondazione Bracco in collaborazione con CDI-Centro Diagnostico Italiano realizza due esposizioni negli spazi del poliambulatorio milanese, che da tempo è diventato anche un luogo espositivo.

    Leggi tutto