04.04.2016

Cenerentola di Accademia Teatro alla Scala arriva a Pavia

Martedì 12 aprile 2016, alle 21, la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala va in scena al Teatro Fraschini di Pavia con la Cenerentola, balletto su musiche di Sergej Prokof’ev, realizzato su commissione della Fondazione Bracco. Il celebre titolo, che nel 2015 ha ottenuto un grandissimo successo a Milano, è affidato alla coreografia del Direttore della Scuola, Frédéric Olivieri. 

14.03.2016

"Oltre i margini": un laboratorio per l'inclusione sociale a Baranzate

Il comune dell’hinterland milanese ha il 30% della popolazione totale non italiana con 72 diverse etnie e nel 2015 ha registrato il record nazionale di nati stranieri (64%). Il progetto “Oltre i margini” offre nel Villaggio Gorizia nuovi servizi sanitari e di inserimento lavorativo, con un’attenzione prioritaria a donne e bambini, allo scopo di favorire l’inclusione sociale. 

30.11.2015

A Brescia i costumi delle eroine di Verdi e Puccini

A Palazzo Martinengo Colleoni esposti fino al 28 dicembre i costumi delle protagoniste delle opere di Verdi e Puccini. La mostra, promossa da Fondazione Bracco e Accademia Teatro alla Scala in collaborazione con Brend-Brescia Nuove Direzioni, permetterà di rivivere pagine emozionanti dell’opera italiana fra Otto e Novecento.

29.09.15

500 donne coinvolte e 68 bambini nati grazie al progetto sulle Donne Migranti

I primi risultati dell’iniziativa promossa dal Comune di Milano con Fondazione Bracco e Opera San Francesco per i Poveri presentati oggi allo spazio Me and We - Women for Expo di Padiglione Italia a Expo Milano 2015.

14.05.2015

A Lambrate riapre lo spazio Folli 50.0 con una serata per il Nepal

Mostrami Factory @Folli50.0, il "cantiere" artistico, culturale e sociale promosso da Fondazione Bracco, in collaborazione il collettivo di giovani artisti Mostrami, per far rivivere alcuni degli spazi della sede storica dell’azienda farmaceutica a Lambrate, riparte con “Art, Food & Music 4 Nepal”, un’iniziativa sociale che unisce l’arte e il cibo alla solidarietà.

30.03.2015

Negli storici spazi della Bracco apre in anteprima un “cantiere” artistico, culturale e sociale

Mostrami Factory @Folli50.0 è il progetto voluto da Fondazione Bracco in collaborazione con Mostrami, un collettivo di giovani artisti, per far rivivere alcuni degli spazi della sede storica dell’azienda farmaceutica in via Folli 50. L’area, che sorge nel cuore di Lambrate, vero design district della città, verrà inaugurata durante il Fuorisalone e riaprirà poi durante il semestre dell’Expo 2015.

26.02.2015

Una partnership pubblico – privata: Fondazione Bracco e Comune di Genova

Conclusasi felicemente la prima fase della collaborazione tra Fondazione Bracco e Comune di Genova per la valorizzazione del patrimonio dei Musei di Strada Nuova attraverso le tecnologie d’avanguardia di Montalbano Technology,  che ha permesso di garantire l’adeguato monitoraggio del microclima delle sale e che ha dotato Palazzo Rosso di una connessione gratuita Wi-Fi, la partnership tra le due Istituzioni si rinnova quest’anno anno in occasione del rinato Premio Paganini.

25.02.2015

54° Concorso Internazionale di Violino Premio Paganini

Sono 30 i giovani concorrenti che partecipano alla fase finale del 54° Concorso Internazionale di Violino Premio Paganini che si terrà a Genova dal 28 febbraio all’8 marzo 2015 presso il Teatro Carlo Felice e Palazzo Tursi. 

16.02.2015

Fondazione Bracco sostiene la mostra Il Principe dei Sogni

La splendida mostra, inaugurata il 16 febbraio al Quirinale, arriverà a Milano il 29 aprile in apertura di Expo 2015. “I milioni di visitatori attesi avranno la possibilità di ammirare capolavori che incarnano appieno lo spirito del Rinascimento nella sua ricerca del bello e nell’esaltazione del saper fare italiano”, afferma Diana Bracco.

La tutela e la promozione del nostro patrimonio culturale in Italia e nel mondo, la diffusione de

16.02.2015

La mostra Il Principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino

La mostra “Il Principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino” raduna insieme, per la prima volta dopo centocinquanta anni, i venti arazzi cinquecenteschi commissionati da Cosimo I de’ Medici per la Sala de’ Dugento di Palazzo Vecchio. Gli arazzi raffigurano la storia di Giuseppe e nel 1882 furono divisi per volere dei Savoia tra Firenze e il Palazzo del Quirinale.

#FondazioneBracco
Segui Fondazione Bracco
su Instagram