16.11.2018

Martedì 20 novembre, presso la Città della Scienza di Napoli, istituzioni, storici d’arte ed esperti parleranno delle tecniche diagnostiche applicate al patrimonio culturale. Un convegno organizzato da Fondazione Bracco in occasione della XVII Settimana della Cultura d’Impresa di Confindustria.

25.09.2018

Grazie a un progetto integrato tra arte, scienza e formazione, viene restituito alla comunità il prezioso violino “Piccolo” di Lorenzo Storioni. Una partnership pubblico-privata “I cantieri del suono” che vede la collaborazione di Fondazione Bracco, Comune di Cremona e Museo del Violino.

03.09.2018

Parte la ricerca promossa da Fondazione Bracco e Fondazione Sodalitas, realizzata dal Laboratorio Percorsi di secondo welfare. L’obiettivo è scattare la fotografia aggiornata delle fondazioni d’impresa operative in Italia e fare il punto sul loro contributo ad affrontare i cambiamenti economici e sociali in atto. I risultati della ricerca verranno presentati a fine 2018. Nella primavera 2019 sarà disponibile un’integrazione qualitativa.

28 Giugno 2018

Una mostra racconta l'opera di Maria Cristina Finucci e la sua denuncia contro la plastica negli oceani. Per favorire l’opera di divulgazione di un tema così cruciale per il futuro di tutti, Fondazione Bracco ha deciso di raccontare “Wasteland. The Garbage Patch State” in una mostra fotografica che inaugura lunedì 2 luglio a Milano presso il CDI - Centro Diagnostico Italiano. La mostra ha alla base il progetto artistico di Maria Cristina Finucci, che dal 2013 denuncia l’emergenza ambientale con monumentali installazioni nelle maggiori città del mondo.

20.06.2018

Quanto più un territorio riesce a ridurre le disuguaglianze assicurando una buona qualità della vita, tanto più diventa competitivo. Anche per questo le periferie urbane vanno valorizzate come centri di rigenerazione, crescita sociale ed economica. Come? Mettendo al centro persone e saperi e facendo rete tra tutti gli attori.

08.03.2018

Milano, 8 marzo 2018 - In occasione della Giornata internazionale della donna, viene presentata la nuova banca dati del progetto “100 donne contro gli stereotipi”. Un’iniziativa che unisce Osservatorio di Pavia, Associazione GiULiA, Fondazione Bracco e Rappresentanza in Italia della Commissione Europea per promuovere le eccellenze italiane.

28.09.2017

“Ciò che inizia con l’opera di Caravaggio è molto semplicemente la pittura moderna” André Berne‐Joffroy, uno dei grandi protagonisti della riscoperta di Caravaggio nel secolo scorso. Il 29 settembre 1571 nasce a Milano Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, autore in poco meno di quindici anni – morirà nel 1610 dopo una vita burrascosa finita tragicamente – di un profondo rinnovamento della tecnica pittorica caratterizzata dal naturalismo dei suoi soggetti, dall’ambientazione realistica e dall’uso personalissimo della luce e dell’ombra.

06.06.2017

“Ciò che inizia con l’opera di Caravaggio è molto semplicemente la pittura moderna”. André Berne-Joffroy, uno dei grandi protagonisti della riscoperta di Caravaggio nel secolo scorso. Il 29 settembre 1571 nasce a Milano Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, autore in poco meno di quindici anni – morirà nel 1610 dopo una vita burrascosa finita tragicamente – di un profondo rinnovamento della tecnica pittorica caratterizzata dal naturalismo dei suoi soggetti, dall’ambientazione realistica e dall’uso personalissimo della luce e dell’ombra. 

27.05.2017

Sostenere i giovani talenti è vitale per il futuro del nostro Paese. Per questo Fondazione Bracco ha investito ingenti risorse nel progettoDiventerò, che nella magnifica cornice scaligera ha premiato i vincitori della edizione di quest’anno e festeggiato con i vincitori delle passate edizioni insieme a molti ospiti illustri.

Aprile 2017

Sabato 22 aprile 2017 alle 14 gli allievi della Scuola di Ballo e dell’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala, sotto la direzione di David Coleman, interpreteranno per la prima volta insieme al Teatro alla Scala Cenerentola, balletto commissionato dalla Fondazione Bracco con la coreografia del Direttore della Scuola Frédéric Olivieri su musiche di Sergej Prokof’ev.  Realizzato nel 2015, il balletto giunge nella sala del Piermarini dopo aver conosciuto un grandissimo successo in Italia e all’estero. Per Diana Bracco, Presidente della Fondazione Bracco che dal 2012 è al fianco dell’Accademia Teatro alla Scala come Socio Fondatore, “favorire la crescita culturale e, al contempo, offrire ai giovani l’opportunità di sviluppare i propri talenti, risponde appieno alla mission della Fondazione che nasce per formare, promuovere e diffondere espressioni della cultura, della scienza e dell’arte anche quali mezzi per il miglioramento della qualità della vita e della coesione sociale”.